?

Spedizione gratuita da CHF 75.- Cibo sano per cani di AniSwiss.

?

Nuovi snack in vendita ora per un tempo limitato! Usa il codice NEW per il 15% di sconto.

Cinque miti sul cibo per cani che dovresti conoscere

Ci sono numerosi miti che circolano nel mondo della nutrizione canina che possono turbare i proprietari di cani. Dal contenuto proteico alle diete prive di cereali, è tempo di sfatare questi miti e sostituirli con informazioni valide. In questo post sfatiamo cinque miti comuni sul cibo per cani per aiutarti a garantire la migliore alimentazione al tuo amico a quattro zampe. Divertiti durante la lettura.

Mito 1: Più proteine ​​significano automaticamente cibo migliore

Per molto tempo valeva la regola: più proteine ​​ci sono nel cibo per cani, meglio è per i nostri amici a quattro zampe. Tuttavia, questa ipotesi è un errore che richiede un esame più attento. Sebbene le proteine ​​svolgano senza dubbio un ruolo essenziale nella dieta di un cane, la qualità e la digeribilità di queste proteine ​​sono molto più importanti della semplice quantità. Le proteine ​​di alta qualità supportano la costruzione muscolare, la riparazione dei tessuti e la salute generale del cane.

Tuttavia, l’eccesso di proteine ​​può causare più danni che benefici, soprattutto nei cani con determinati problemi di salute come le malattie renali. Invece di fare della quantità di proteine ​​il criterio principale nella scelta del cibo, l’attenzione dovrebbe essere posta su un rapporto equilibrato tra proteine, grassi e carboidrati. Ciò contribuisce a una dieta sana a tutto tondo che soddisfa le esigenze individuali del cane.

È anche importante prestare attenzione all'origine delle proteine. Le proteine ​​animali della carne sono facilmente digeribili dai cani e offrono un profilo aminoacidico migliore rispetto alle proteine ​​vegetali. Scegliere un alimento che contenga proteine ​​animali di alta qualità in quantità adeguate è quindi fondamentale per la salute e il benessere del tuo cane.

Mito 2: I cani possono mangiare solo cibo per cani

L’idea che i cani debbano essere nutriti solo con cibo commerciale è un malinteso comune. Mentre il cibo per cani appositamente formulato offre senza dubbio una base completa ed equilibrata per la dieta quotidiana, gli alimenti adatti ai cani provenienti dalla cucina umana possono essere un'utile aggiunta sfusa. Questi possono arricchire la dieta del cane con ulteriori vitamine e minerali e fornire varietà alla dieta.

Tuttavia, è importante essere consapevoli di quali alimenti sono sicuri per i cani e quali possono essere dannosi per la loro salute. Mentre carote, mele (senza semi) e pollo cotto costituiscono spuntini salutari, cioccolato, cipolle e uva non sono adatti ai cani e devono essere evitati.

Vale la pena tenere conto delle preferenze e delle esigenze individuali e, se necessario, rivolgersi a un nutrizionista per cani per creare il piano nutrizionale ottimale per il proprio amico a quattro zampe.

Mito 3: il cibo senza cereali è sempre la scelta migliore

L’ipotesi che il cibo senza cereali sia generalmente più salutare per tutti i cani non regge ad un esame critico. Sebbene le diete prive di cereali possano avere senso per alcuni cani con allergie o intolleranze specifiche, molti cani non necessitano di una dieta priva di cereali. Infatti, cereali come riso, avena e orzo possono fornire una preziosa fonte di energia e fornire importanti nutrienti come vitamine, minerali e fibre che contribuiscono alla salute dell’apparato digerente.

È importante capire che una dieta equilibrata adattata alla salute, all'età e al livello di attività del cane è molto più importante del fatto che un alimento contenga o meno cereali. Un rifiuto totale dei cereali nel cibo per cani ignora i benefici nutrizionali che questi ingredienti possono fornire.

La decisione a favore o contro il cibo senza cereali dovrebbe essere basata su una valutazione informata delle esigenze specifiche e della salute del cane, non sulle tendenze generali. In caso di dubbi, parlare con un veterinario fornirà chiarezza sulla dieta ottimale per il tuo cane.

Mito 4: gli avanzi della tavola sono dannosi per i cani

Si ritiene spesso che gli avanzi della tavola siano generalmente dannosi per i cani e possano causare problemi di salute. Anche se è vero che alcuni alimenti consumati dagli esseri umani sono tossici o dannosi per i cani (vedi sopra), ciò non significa che tutti gli avanzi della tavola siano intrinsecamente dannosi per i cani. È importante distinguere tra alimenti sicuri e non sicuri.

Alcuni avanzi della tavola, dati sfusi, possono essere una sana aggiunta alla dieta del cane. Ciò include molte verdure e frutta. Possono servire come ricompensa o supplemento al normale cibo per cani e aggiungere varietà alla dieta.

La sfida è decidere in modo responsabile quali alimenti sono adatti come avanzi della tavola in piccole quantità. Bisogna evitare di sovralimentare gli avanzi della tavola, soprattutto cibi grassi o piccanti, per prevenire obesità e problemi digestivi.

Mito 5: è sufficiente un alimento per tutte le fasi della vita

L'idea che un unico alimento per cani possa soddisfare tutte le esigenze nutrizionali di un cane dalla cucciolata fino alla vecchiaia è un'idea sbagliata. I cani hanno esigenze nutrizionali diverse a seconda della fase della loro vita. Ad esempio, i cuccioli hanno bisogno di un alimento ricco di nutrienti che supporti la loro rapida crescita e sviluppo, mentre i cani più anziani hanno bisogno di un alimento con un contenuto energetico adeguato e nutrienti specifici per sostenere la salute delle articolazioni e prevenire l'obesità.

Una dieta “taglia unica” non può soddisfare queste esigenze specifiche. I cuccioli nutriti con cibo per adulti potrebbero non ricevere abbastanza energia e sostanze nutritive per la loro crescita. Al contrario, i cani anziani che continuano a mangiare cibo per cuccioli potrebbero diventare sovrappeso perché il loro metabolismo è più lento e necessitano di meno calorie.

La scelta dell'alimento va quindi attentamente adattata all'età, alla taglia, allo stato di salute e al livello di attività del cane. Consultare un nutrizionista può aiutarti a trovare l'alimento ottimale per la fase di vita del cane e garantirne così la salute e il benessere a lungo termine.

Parola finale

Guarda sempre la persona amata, guardala negli occhi, ascoltala e senti come sta. L'alimentazione non ha bisogno di miti: il corpo mostra come si sente. Lo mostrano il pelo, gli occhi, le feci: basta usare un cibo per cani il più naturale possibile e, se possibile, a base di ingredienti di qualità alimentare. Purtroppo le materie prime non sono più ricche come una volta - quindi usate sicuramente integratori alimentari, i vostri NEM sono adatti anche a questo. Una dieta equilibrata e basata sui bisogni è la chiave per una vita lunga, sana e felice del cane.

Schreiben Sie einen Kommentar

Kommentare werden vor der Veröffentlichung genehmigt.
Suche